Caduta capelli da stress

Lunghezze sfibrate, secche e sottili possono essere l’anticamera della caduta dei capelli.

Quando i capelli, infatti, perdono la loro naturale vitalità e ciò si associa a un insolito diradamento, potrebbe trattarsi di alopecia da stress o più in generale di caduta dei capelli da stress.

Ciò che molti si chiedono, giustamente, è se poi ricrescono oppure se si tratta di una situazione irreversibile.
Dipende dalle cause, come avevamo visto nella superguida dedicata alla caduta dei capelli.

Scopriamo quindi come prevenire questa problematica, come affrontarla e se è possibile infoltire la chioma una volta assottigliata.


Come prevenire la caduta dei capelli da stress

Ecco quali sono:

  • eliminare, o comunque ridurre, le situazioni che risultano eccessivamente stressanti. Può trattarsi di fattori endogeni (che riguardano l’emotività e la sfera privata della persona) o esogeni (stimoli ambientali e sociali)
  • gestire le situazioni che risultano stressanti attraverso percorsi di meditazione consapevole o altri tipi di terapia
  • utilizzare integratori specifici come la linea AnnurmetsHair, vincitrice dell’Oscar Green 2016
  • usare shampoo, fiale e lozioni appositi e poco aggressivi. Anche in questo caso la linea AnnurmetsHair propone valide soluzioni come lo shampoo riparatore e le compresse tripla azione

La frenesia delle giornate di molte persone, con ritmi serrati e centinaia di pensieri per la testa, fanno sì che si crei terreno fertile per la cosiddetta alopecia da stress o alopecia psicogena.
Ma esistono abitudini e accorgimenti quotidiani per evitarne l’insorgere.
Innanzitutto occorre capire quando si tratta effettivamente di caduta dei capelli da stress e non di altre casistiche.

Riconoscere questo fenomeno è piuttosto facile poiché consiste nel diradamento progressivo associato alla visibilità del cuoio capelluto.
È un tipo di caduta che interessa principalmente l’area che si estende dall’attaccatura al vertice della testa.

Come anticipato, inoltre, l’assottigliamento può associarsi ad altri aspetti come l’indebolimento generale dei capelli, con un calo di lucentezza e corposità.
Tornando alla prevenzione, è possibile individuare alcune accortezze per contrastare l’insorgere di questa anomala caduta da stress.

Chiedo ai miei capelli la conferma che esisto.

[N. Fabi]

  • migliorare la qualità e la quantità del sonno (almeno sette ore a notte)
  • variare la propria alimentazione, incoraggiando il consumo di proteine tra vegetali e animali 
  • evitare fumo e alcolici
  • assumere mutivitaminici, previo consulto specialistico
  • praticare attività fisica così da scaricare la tensione in eccesso

Perché lo stress può causare la perdita dei capelli?

Oltre ai fattori scatenanti dell’alopecia da stress è importante conoscere perché questa risposta psicofisica genera tale effetto.

Secondo alcune ricerche condotte in laboratorio, risulta che l’affaticamento mentale e fisico  inibiscono la crescita dei capelli, facilitano le infiammazioni, inducono la fase d’involuzione del ciclo follicolare (Katagen) e danneggiano a livello generale l capello.

A livello biologico si riscontra l’attivazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-corticale del surrene, che a sua volta prevede da cui risulta la secrezione dell’ormone CRH.

Questo attiva l’ipofisi, portando al rilascio di neuro-peptidi e di un altro ormone ovvero l’ACTH.
Non solo: entrano in gioco anche sistema nervoso autonomo e sistema immunitario.

Tutti questi fattori, insieme, contribuiscono alla crescita (o alla sua inibizione) dei capelli.

Situazioni più comuni in cui si perdono i capelli per lo stress

Cosa s’intende esattamente per situazioni stressanti?
Circostanze in cui l’equilibrio piscofisico si sente minacciato a causa di cambiamenti repentini, shock o condizioni in cui si fornisce una risposta cosiddetta aspecifica a quelle che si riconoscono come difficoltà o scenari valutati come eccessivi.

Tra questi si annoverano divorzi e separazioni (di vario tipo), lutti, talvolta gravidanze.

Ci sono anche sessioni di studio particolarmente intense, responsabilità professionali, difficoltà personali e malattie, nonché stati depressivi e d’ansia.

Caduta da stress: i capelli poi ricrescono?

Arriviamo alla parte più attesa.
Chi sta sperimentando l’alopecia da stress o la teme, desidererà infatti sapere se si tratta di una condizione reversibile o meno.
Senza troppi giri di parole possiamo dare la buona notizia: l’alopecia psicogena è risolvibile.

I follicoli infatti non vengono danneggiati in modo permanente, pertanto i capelli possono tornare a crescere.
È essenziale sottolineare come, per raggiungere questo risultato, sia necessario intraprendere un percorso di cura specifico.

Dalla terapia psicologica o olistica (con la meditazione) all’aspetto tricologico, bisogna intervenire in maniera oculata e con il supporto di validi professionisti.
Come anticipato esistono integratori e altri prodotti utili a stimolare la normale ricrescita.
Inoltre vi sono anche terapie come il laser e il PRP che contribuiscono alla stimolazione del naturale ciclo di crescita dei capelli.

Il Professor New Generation ama le coccinelle e il profumo dei capelli a inizio primavera. Parla e scrive come all’Università , ma conosce i segreti naturali per la cura dei capelli e il benessere. Li rivela su questo blog

Articoli recenti
0